Mi chiamo Patricio Proaño ho 22 anni, sono di origine Ecuadoriana: nato in Esmeraldas città dell’Ecuador in Sudamerica. Vivo in Italia da 11 anni perché mia madre partì con degli obbiettivi ben precisi che avrebbero migliorato le nostre vite: così lei raggiunse l’Italia e dopo 3 anni decise di portare me e da quello che posso ricordare non c’è stato nessun tipo di problema nel realizzare i documenti per la mia partenza.

Imparare l’italiano per me è stato molto facile, in primis perché sono arrivato nel periodo estivo e poi perché  nel quartiere dove abitava mia mamma feci subito amicizia con tutti i ragazzi della zona e prima d’iniziare la scuola già parlavo la mia nuova lingua.

Parlando per esperienza personale trovo che vivere in un paese ove hai la possibilità di conoscere persone di diverse etnie sia estremamente positivo nell’ambito culturale, sociale e istruttivo.

Multiculturalismo per me significa la nuova società del futuro, in cui si ha la possibilità di conoscere, imparare e vivere da vicino le meraviglie di altre etnie che mai avresti potuto immaginare di conoscere e penso che questo arricchisce molto il nostro intelletto.

Nel paese da cui provengo non si conosce ancora del tutto questa realtà anche se comunque pian piano già inizia ad esistere e penso che sarà positivo per il mio paese e soprattutto per la società per poter avere una mentalità più ampia.


0