Ciao sono Catalina, vengo dalla Romania e sono qui da sei anni. Mia madre e mio fratello gemello erano già qua prima di me, per questo sono in Italia, per il ricongiungimento familiare. La possibilità di far parte di una squadra di calcio femminile mi ha permesso di entrare in contatto con gli italiani nel miglior modo possibile così da apprendere più facilmente la lingua. Imparare l’italiano non è stato difficile e penso sia fondamentale per poter comunicare con gli altri.

Chiaramente la lingua e la ricerca di nuovi amici sono state le difficoltà iniziali… poi però col tempo ambientarsi è stato più facile. Riguardo il multiculturalismo, esistente nel mio Paese, penso che potrebbe espandersi meglio in Italia qualora le culture si rispettino a vicenda senza avere pregiudizi l’un dell’altro.

Per me multiculturalismo significa, appunto, più culture che coesistono. Mi piacciono gli italiani, i siciliani.. (dato che ho avuto solo modo di rapportarmi con loro) e non ho avuto esperienza di razzismo.. per questo mi sento ben accettata e integrata! Mi piace la cucina italiana e in particolar modo la pasta e la pizza. Il cibo del mio paese però non l’ho abbandonato e per questo continuo tutt’ora a mangiarlo!

Venendo qua, però, ho dovuto rinunciare a tutti i miei amici e all’università. Lo stile di vita certamente è cambiato: si è adattato al lavoro e alla mia passione che è il calcio. Non ho molto interesse alla politica italiana, contrariamente a quelle che riguardano il mio Paese.

Dell’Italia avevo una buona idea, i miei me ne parlavano bene ma non pensavo che un giorno sarei venuta a vivere quì… adesso però sto bene qua, ho una vita.. e nel mio Paese vado in vacanza… meglio nei periodi festivi… a natale con la neve… insomma.. per rivivere quei momenti che solo certi luoghi sanno darti.

Uno stereotipo italiano? Sono molto calorosi soprattutto in Sicilia.. ! Ciò che però non condivido della cultura italiana riguarda un punto di vista religioso, vale a dire che il prete non debba sposarsi o vivere un rapporto di coppia.


0