Mi chiamo Marco, ho 28 anni e sono un ragazzo semplice, con tanti sogni e tanta voglia di vivere e la convinzione che la vita sia un dono che non dobbiamo sprecare! Il sogno di girare il mondo in bicicletta mi perseguitava da troppo tempo, era arrivato il momento di prendere in mano la vita e di fare la scelta giusta. Ho un’attività in proprio, ma organizzandomi posso gestire tutto tramite internet e quindi avere la libertà di realizzare il mio sogno.

Il progetto prevede circa 30 mila km in bicicletta attraverso i 5 continenti, a caccia di emozioni, curiosità, culture, paesaggi e vita. Lo scopo del viaggio non sarà quello di stabilire nessun record e neanche quello di dimostrare qualcosa a qualcuno… ma semplicemente continuare a stimolare una curiosità innata che non riesco mai a saziare.

Sono partito il 19 luglio 2015 e mancano circa 8 mesi al mio rientro in Italia. La mia vita nella mia città in Italia è una favola e non andrei mai via dal mio Paese per sempre… è un Paese fantastico, ha qualche problema come molti altri, ma mi piace l’idea di restare e contribuire a renderlo migliore.marco invernizzi (2)


Nel mio viaggio cerco di conoscere culture e persone, non mi interessano le località turistiche e preferisco finire nelle famiglie dei piccoli paesi e vedere com’è la vera vita. Per adesso le mie previsioni sono state largamente superate! Ed ogni giorno riesco sempre a stupirmi! Parlo un po’ di inglese e lo spagnolo l’ho imparato sul posto, e contro ogni previsione ora, dopo 40 giorni di full immersion, credo di parlarlo meglio dell’inglese!

In questo momento (al momento dell’intervista) sono fermo a Panama City aspettando il mio volo del 9 novembre per saltare l’invalicabile confine tra Panama e Colombia e poter quindi proseguire il mio viaggio verso Santiago del Cile.

Dopo 3 mesi e mezzo incomincia a mancarmi la mia casa e la mia normale vita, ho un sacco di amici e familiari che mi vogliono un sacco di bene, ma per fortuna non ho mai tempo di pensare a loro, in quanto questo viaggio è veramente pieno di novità e sorprese!

Cosa diresti a chi è rimasto nella tua città natale e quali consigli a chi vuol vivere fuori dall’Italia?

A chi vuol vivere fuori dall’Italia dico che bisogna sicuramente valutare le varie differenze e sicuramente per molti lavori è una scelta veramente intelligente.

Come e dove ti immagini in futuro?

In Italia, possibilmente con una mia famiglia, ma non si può mai sapere nella vita! Ed il mio viaggio è ancora lungo 🙂
__________

Per ogni altra informazione su Marco, andate pure a curiosare sul suo sito/blog: www.marcoinvernizzi.it o su facebook: www.facebook.com/girodelmondoinbici


0