Mi chiamo Jasmine e sono canadese di seconda generazione.

L’Italia mi piace perché qui hai tutto. Hai la possibilità di essere immerso in quasi tutti i “vizi”: vino, cibo, paesaggi, arte, shopping, storia… Tra l’altro, essendo un Paese così piccolo, si può viaggiare da una città all’altra in modo semplice, veloce e vedere la topografia, il dialetto, e il cambiamento del cibo anche tra brevissime distanze.

C’è solo una cosa che non mi piace in Italia: la burocrazia! Tutto quello che dovrebbe essere facile è fatto esponenzialmente più difficile 😉 : dalla necessità di andare in diversi uffici con diversi documenti in una varietà di giorni (ovviamente durante le ore che normalmente bisogna essere al lavoro) … in fondo è un incubo e per fare le cose è necessario comportarsi come un italiano. Con questo voglio dire che devi essere estremamente persistente e non avere paura di alzare la voce! 😉

Leggi l’intervista completa in inglese qui.


0